Doppio ingresso in zona punti ad Aragon

 

Lo scorso week end si è svolto il quinto appuntamento della stagione della Formula V8, sul circuito spagnolo di Aragon; ancora una volta il team Barone Rampante è riuscito a terminare entrambe le gare in zona punti, con un nono posto ed un decimo ottenuti da Giuseppe Cipriani.

Un week end positivo quello della squadra di Venezia, che nelle prove di qualificazione si è messa in evidenza ottenendo un undicesimo posto in griglia per gara uno, mentre per la seconda corsa Giuseppe Cipriani è riuscito ad ottenere la dodicesima posizione.

Come sempre è in gara che Giuseppe Cipriani riesce ad esprimere il meglio, merito anche di una condotta di corsa costante e molto veloce, poco distante, a livello di tempi, dai primi in classifica. Anche la partenza è uno dei punti forti di Giuseppe, che al via è scattato subito molto bene recuperando alcune posizioni. Alla prima curva, per evitare un contatto con un avversario, è stato però costretto ad allargare la traiettoria e finire sulla parte sporca dell’asfalto, finendo provvisoriamente fuori pista prima di rientrare in ultima posizione. La vettura però non ha avuto danni e il pilota del team veneto è riuscito a rimontare e terminare la corsa in nona posizione assoluta.

Anche in gara due la costanza nella crescita nei tempi sul giro è stata il punto forte di Cipriani che, partito bene, si è subito issato in decima posizione assoluta, proseguendo con ottimi tempi, in continua crescita con il passare dei giri, fino a concludere sotto la bandiera a scacchi in decima piazza.

Ottime prestazioni che hanno consentito al Team Barone Rampante di incamerare ancora punti in Campionato.

Soddisfatto Benegiamo Modesto, team Manager della squadra, che ha sottolineato lle ottime prestazioni di Cipriani: “La squadra qui ad Aragon ha messo a disposizione di Giuseppe una gran vettura e non abbiamo avuto particolari problemi. La cosa più bella ed interessante del week end è stata la conferma nella crescita delle prestazioni di Giuseppe, veterano nelle gare in monoposto con i suoi cinquanta anni, contro veri e propri talenti, con la concreta ambizione di correre in Formula Uno nei prossimi anni. Giuseppe sta riducendo sempre di più il gap che ha con questi astri emergenti dell’automobilismo e molte volte la sua esperienza si sta dimostrando fondamentale, soprattutto in partenza. I due piazzamenti a punti nelle due gare qui in Spagna sono la conferma degli ottimi riscontri che stiamo avendo in pista”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *