Per il Barone Rampante un arrivederci alla Formula V8 Non ci sarà nel 2018 uno dei campionati più formativi a livello internazionale

La stagione 2017 ha visto il Team Barone Rampante partecipare alla World Series, campionato che faceva scendere in pista le monoposto Dallara spinte dal potentissimo V8 GIBSON da da 550 CV! Era il nostro secondo anno di presenza nella categoria ed abbiamo avuto una grande crescita, sia nelle prestazioni che di esperienza sulla vettura. Le prestazioni dei piloti 2017, Cipriani ed inizialmente Fioravanti, hanno portato la squadra in zona punti spesso, ottenendo anche il podio con Damiano Fioravanti al primo appuntamento della stagione.
La nostra squadra credeva tantissimo nella categoria, tanto da dotarsi di tre vetture in vista del 2018. L’arresto del Campionato, che non si svolgerà più nel 2018, ha portato ovviamente al blocco dei piani per la prossima stagione sportiva, per la quale si erano già imbastiti, durante l’estate, alcuni possibili progetti con piloti emergenti. L’anno 2018 vedrà la nostra squadra protagonista in campionati alternativi, ma la speranza è quella che a partire dal 2019 si possa tornare a calcare le piste in un campionato organizzato ufficialmente.
Siamo infatti convinti che è un peccato non fare scendere in pista il gran numero di monoposto prodotte ed aggiornate negli scorsi anni; la Formula V8 è stato un campionato altamente competitivo e formativo, molti piloti ora protagonisti in Formula 1 hanno corso e vinto in questo campionato. Il produttore della monoposto è leader nel suo campo, come pure chi produce e prepara i propulsori. Ci sono tutte le carte in regola per fare in modo che le Dallara motorizzate Gibson possano scendere in pista ancora per organizzare un nuovo Campionato, non avendo nulla da invidiare alle altre categorie propedeutiche.
Nell’augurare quindi a tutti gli sponsor, a tutti gli sportivi ed appassionati delle quattro ruote un grande 2018, cogliamo l’occasione per informare squadre e piloti che la nostra squadra crede ancora molto nella categoria e siamo sicuri che tale pensiero lo abbiano anche le numerose squadre che hanno partecipato alle World Series nelle precedenti stagioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *