Un ottavo e un decimo posto per il Barone Rampante nella gara di casa

Terzo appuntamento della stagione, probabilmente quello più importante, per Il Barone Rampante: la gara di casa a Monza. Questo week end si sono disputate le due gare italiane della Formula V8 ed il Barone Rampante è stato protagonista, entrando in entrambe le corse nella top ten.

E’ stato un week end positivo quello della squadra veneziana, che ha visto Giuseppe Cipriani staccare un buon dodicesimo tempo in qualifica, migliorandosi notevolmente tra il primo e secondo turno di prove di qualificazione, quando ha migliorato il proprio crono di quasi sei decimi di secondo.

Il pilota di Venezia è quindi scattato dalla sesta fila in gara uno, corsa nella quale è partito benissimo, recuperando ben sei posizioni e transitando in prima variante in sesta piazza. La battaglia con Mason prima, poi con Menchaca e Tereschenko è stata molto intensa, con Cipriani sempre molto veloce e costante. Purtroppo, una penalizzazione da parte della direzione gara, che ha ritenuto di sanzionare la monoposto numero 15 per una manovra “azzardata” in fase di partenza, ha relegato Giuseppe in decima posizione, dietro a Pietro Fittipaldi, nipote dell’ex Campione del Mondo di Formula Uno, uno dei favoriti nella lotta per il titolo.

Seconda corsa ed altra grande partenza di Cipriani che al primo passaggio è transitato settimo. La gara è stata caratterizzata dall’ingresso della Safety Car, che ha neutralizzato la corsa nei primi giri. Al restart Giuseppe ha mantenuto l’ottava piazza, conservando la posizione fino al termine, consentendo alla squadra di portare a casa altri punti importanti in ottica campionato.

E’ Modesto Benegiamo a raccontare il week end a fine giornata: “Per noi la gara di Monza era molto importante, avevamo gli occhi puntati di sponsor ed amici che sono venuti a trovarci in questo week end e quindi il nostro obiettivo era quello di ben figurare. A parte i punti ottenuti durante entrambe le gare, la cosa che ci ha soddisfatto di più è stato il passo gara, soprattutto nella prima corsa. Giuseppe è stato davvero molto veloce e costante, chi lottava con lui ha avuto enormi difficoltà a prendergli la scia. Peccato per la penalizzazione in gara uno perché ci avrebbe consentito di stare davanti a Fittipaldi e concludere in nona posizione. La direzione gara ha ritenuto di sanzionare Giuseppe per una manovra in staccata alla prima variante. Peccato. Ora ci prepariamo per la prossima gara a Jerez a fine maggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *