Barone Rampante

Motozoo Racing Team vicino alla zona punti nella gara olandese di Assen

E’ stato un week end molto impegnativo quello appena trascorso in Olanda, sul circuito di Assen, per Motozoo Racing by Puccetti. La squadra meratese è scesa in pista con i piloti Jeffrey Buis, pilota di casa e Campione del Mondo nel 2020 in classe 300, ed Eugene McManus, irlandese, alla seconda apparizione con la Kawasaki del team italiano.

Per Jeffrey Buis è stato un week end impegnativo, davanti al proprio pubblico, nel quale ha ottenuto il venticinquesimo crono nelle qualifiche dopo una brutta caduta il venerdì, mentre in gara 1 il passo del giovane pilota olandese è stato molto veloce, tanto da permettergli di recuperare parecchie posizioni e poter arrivare ad occupare la diciottesima posizione, a poco distanza dalla zona punti. In gara due Buis ha ripetuto le prestazioni di gara uno, partendo meglio e girando molto veloce, duellando con alcuni avversari, prima di giungere in ventesima posizione.

Eugene McManus ha proseguito nel suo apprendistato, tanto da girare più velocemente in gara due rispetto alla Superpole, giungendo ventunesimo e ventitreesimo rispettivamente nella prima e nella seconda corsa.

Fabio Uccelli racconta così il week end olandese: “Devo dire che speravo di poter raggiungere la zona punti, visti i tempi della FP2 di Buis mi aspettavo di poter arrivare nella top-15. Jeffrey non è partito benissimo in gara uno, però ha lottato con gli avversari e si è avvicinato alla zona punti. In gara due è partito meglio, però non è riuscito ad andare oltre la ventesima piazza. Per Eugene invece abbiamo avuto conferma del suo processo di crescita, non tanto nelle posizioni ma nei tempi sul giro. Lui ha bisogno di girare molto e conoscere la moto, abbiamo visto che i suoi crono sono cresciuti ad ogni passaggio, tanto che il suo miglior tempo del week end lo ha fatto registrare al tredicesimo giro di gara due!! Ora guardiamo già alla prossima corsa in Portogallo, dove dovrebbe finalmente debuttare con noi Ben Currie, ripresosi dopo la caduta in allenamento con la moto da cross”.

Queste le parole di Jeffrey Buis: “Il fine settimana è iniziato con una grossa caduta durante la prima sessione di prove libere. Per questo motivo ho perso molto del tempo disponibile il venerdì. Durante la Superpole ero nel posto sbagliato al momento sbagliato, non sono riuscito a ottenere un buon tempo sul giro. Ho iniziato la gara dalla venticinquesima posizione. Gara uno è iniziata con un brutto primo giro e ho perso rapidamente il contatto con i piloti davanti. Durante la gara sono riuscito a fare tempi sul giro costanti e ho concluso al diciottesimo posto. In gara due ho fatto un buon primo giro e sono riuscito a guadagnare diverse posizioni. Ho commesso però un errore a metà gara, alla fine ho concluso al ventesimo posto. Ho proseguito così con il mio apprendistato, anche durante la mia gara di casa ho avuto modo di imparare molto. Grazie a Motozoo Racing Team per questo weekend, cresceremo ancora dalla prossima gara di Estoril”

Queste le parole di Eugene McManus: “E’ stato un week end positivo, non dal punto di vista del risultato ma di come mi sono trovato con la moto. Su un circuito nuovo e difficile come Assen, denominato l’Università della Moto, non è stato facile vista la mia poca esperienza. Però giro dopo giro sono riuscito a crescere e devo dire che in gara ho ottenuto un ritmo soddisfacente. Ora lascio la mia moto al pilota titolare, Ben Currie, a cui auguro il meglio per le prossime gare. Ringrazio Motozoo per l’opportunità che mi ha dato di poter essere al via di queste due gare del mondiale”.

MOTOZOO

Lorem ipsum dolor sit amet, qui aperiam vituperatoribus at. Aliquip percipit ei vix, ceteros mentitum reprehendunt eu est.

instagram

QUICK INFO

Monday-Friday: 9am to 5pm; Satuday: 10am to 2pm
7300-7398 Colonial Rd, Brooklyn 242 Wythe Ave #4, Brooklyn
+ (123) 124-567-8901 + (123) 124-567-8901
grandprix@qodeinteractive.com grandprix@qodeinteractive.com